mercoledì 13 dicembre 2017

Accordo di Programma area exAlfaRomeo: gli INadempimenti occupazionali

Vale l'accordo sottoscritto o vale la sua interpretazione?

Quanti avrebbero dovuto essere i posti di lavoro secondo gli impegni sottoscritti?
Quanto è stato interpretato al ribasso, dimezzando e oltre gli assunti a tempo indeterminato?
Lo leggiamo nella tabella completa di grafici comparativi.

Su questo tema, il gruppo consiliare Movimento 5 stelle Lombardia  ha presentato un'interrogazione al Presidente del consiglio di Regione Lombardia per sottolineare il mancato rispetto degli impegni presi al momento dell’approvazione dell’Accordo di Programma nell'area exAlfa Romeo-Fiat.

Fra le motivazioni più rilevanti di tale accordo si richiamavano gli impegni “diretti e indiretti” atti a realizzare nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato per non meno di mille unità con particolare attenzione per il personale delle aziende in crisi nel territorio dei comuni di Arese e Lainate.

Considerato che l’operatore privato è venuto meno al suo obbligo di "assumere o far assumere" un numero consistente di persone e visto che gli accordi stipulati prevedevano una cospicua penale per le mancate assunzioni, per un importo che ammonta a circa a 91 milioni di euro, con l'interrogazione protocollata si chiede di venire informati sulle eventuali azioni intraprese per porre rimedio al mancato adempimento degli obblighi assunti.

Si chiede inoltre di valutare le eventuali responsabilità politiche ed amministrative di coloro che hanno omesso le necessarie verifiche ed i controlli atti ad assicurare gli obiettivi occupazionali previsti.

L’ interrogazione è solo una delle iniziative che il M5S ha messo in essere per fare chiarezza su questa vicenda.

Per la lettura della interrogazione completa si rimanda al seguente link: CLICCA QUI.












mercoledì 6 dicembre 2017

ARESE - VOTAZIONI 2018


  • E' ormai tempo per preparare il programma politico e la lista di rappresentanti per le vicine elezioni amministrative comunali del 2018
  • E' tempo che i Cittadini si riapproprino del proprio Paese e della sua gestione
  • PARTECIPA anche TU a questa rivoluzione pacifica: partecipa attivamente al cambiamento. Incontriamoci :      
 domenica 17 Dicembre 2017
ore 21:00
presso il FORUM delle Associazione
viale Resegone,6 ARESE


domenica 3 dicembre 2017

ARESE - TRAFFICO vs TRAFFICO

Sappiamo che il traffico intenso nel fine settimana presso IL CENTRO Commerciale di Arese non è una novità ma  lo sarebbe regolarlo.

Almeno chiedere all'operatore di gestire i parcheggi con l'aiuto della tecnologia in modo da canalizzare il traffico verso quelli liberi sarebbe il minimo 'sindacale' così evitando code in ingresso. Attualmente ci sono dei segnalatori luminosi che indicano i parcheggi liberi ma non indicano in modo chiaro dove.

Ne gioverebbe la salute, meno code meno inquinamento.
Ne gioverebbe anche l'umore dei cittadini che devono  andare a Lainate e viceversa.

Forza e coraggio, si può fare,  anche senza aspettare i 'tavoli'.


Non sarà la soluzione di tutti i male ma un piccolo passo.


mercoledì 29 novembre 2017

Arese non vince mai a "un, due, tre, stella!"


Ad Arese, i consiglieri di maggioranza hanno presentato, a firma del segretario locale del Partito Democratico Luca Nuvoli, una mozione sull'Accordo di Programma/ area ex Alfa Romeo (leggi QUI) dove viene messa, nero su bianco, la sostanziale posizione favorevole del Partito Democratico, del Forum per la città, Unione Italiana-Arese Rinasce alla costruzione del nuovo centro commerciale (Ikea?), all'ampliamento del centro commerciale esistente, ad un'ulteriore grande superficie di vendita e alla costruzione di un impianto di sci al coperto  in cambio di:

o ribaltamento del casello di Lainate, connessione con la statale del Sempione e variante Varesina, progetti già esecutivi e finanziati.   Seduti ai tavoli, anzi prima di sedersi comodi, era già doveroso pretendere  la loro realizzazione.

o nuovi importanti investimenti infrastrutturali tali da tutelare il territorio dalle conseguenze negative rispetto alle trasformazioni prospettate.  Forse la nuova tangenzialina? Dai che ce la fanno a farla passare.

o garanzie di un significativo sviluppo occupazionale e di impresa.  Forse non sono soddisfatti del lavoro creato e distrutto con il Centro attuale?  magari sottovalutando la pianta organica iniziale!

o prevedere interventi di abbattimento dell'inquinamento atmosferico con risposte concrete per affrontare con efficacia il tema della sostenibilità ambientale. Interessante, ma cosa intendono? Il M5S ha dovuto presentare ben due mozioni per far approvare finalmente il Protocollo Aria. Forse stanno valutando di dotare i cittadini dello spray delle alpi svizzere (leggi QUI)? 

o realizzare un sistema di trasporto pubblico al servizio dell'area al fine di garantirne l'accessibilità come valida alternativa al mezzo privato. E' sufficiente una linea 562 su gomma alimentata a metano?   Ma non era proprio il Partito Democratico di Arese che già nel 2012 si dichiarò contrario alla realizzazione del Centro Commerciale? forse. 

Ma cosa pensa chi ha votato costoro?  Tutti favorevoli al cambio di linea?
Nonostante l'impegno programmatico a consultare i cittadini "per le scelte importanti", non se ne parla.  La partecipazione viene intesa solo per scegliere il nome della nuova biblioteca!

Il Movimento 5 Stelle di Arese a maggio del 2017 aveva presentato una mozione (leggi QUI) per rigettare le proposte della Regione, ma questa maggioranza l'aveva respinta motivandola con la necessità di sedersi ai tavoli. E' chiaro che Arese, a quei tavoli, si può prendere solo il due di picche.
Non sarà certo questa mozione a far cambiare idea a chi decide veramente!
Sull'area ex Alfa sono già state prese molte, troppe decisioni senza ascoltare la voce dei Cittadini. Mancano pochi mesi alle votazioni: chiediamo che siano i cittadini a dare mandato alla prossima amministrazione se accettare  o meno questa nuovo piano. Ribadiamo la necessità, come proposto a maggio 2017 (leggi QUI le nostre mozioni BOCCIATE),  di indire un referendum, previa la dovuta informazione e il forum pubblico, per lasciare esprimere democraticamente i cittadini.

La mozione proposta  (leggi QUI) non è neppure votabile!  E' inutile e ridicola,  non entra nel merito di alcuna richiesta precisa, è troppo generica e non c'è un impegno chiaro riguardo a cosa mettere sul piatto della trattativa.
Ricordiamo che l'attuale centro commerciale ha un indotto di traffico che comporta un problema di inquinamento e di salute pubblica e non possiamo che essere contro ulteriori espansioni.
Inoltre, discutere delle contropartite significa aver già accettato supinamente il mega progetto. 

UN-DUE-TRE, STELLA! 

mercoledì 15 novembre 2017

ARESE - SKATE PARK ELETTRIZZANTE

Abbiamo presentato un'interrogazione sulla realizzazione dello SKATE PARK che nel novembre 2014, durante la prima edizione dell'iniziativa Mi Lancio nel Bilancio, risultava vincitore assoluto con 213 voti. Ad oggi non è stato ancora realizzato ma è previsto nel nuovo parco di Arese SUD.
Queste le nostre domande : 
  • quando sarà consegnato lo skate park alla cittadinanza;
  • se le associazioni promotrici sono state coinvolte nella scelta dell'ubicazione dello skate park;
  • se le associazioni promotrici sono state coinvolte nella scelta della tipologia di skate park da realizzare;
  • se sia stato valutato il rischio alla salute a seguito del posizionamento  dello skate park all'interno della fascia di protezione degli elettrodotti (DPA) e quale sia l’esito dell’analisi;
  • se nello skate park verrà inserito quanto richiesto dalle Norme di Attuazione (Prot. n. 24219/2010 – 6.2) modificate come da osservazione di Aurelio Civalleri (prot. n. 0021659 27/08/2010);
  • da chi sarà sostenuto il costo della realizzazione dell'impianto.



-

mercoledì 1 novembre 2017